CONDIVIDI

EINDHOVEN – L’Inter sembra averci preso gusto. Dopo il palpitante successo con il Tottenham, i nerazzurri battono in rimonta (2-1) anche il Psv e restano a punteggio pieno nel gruppo B. Mauro Icardi, al secondo centro in altrettante partite, si conferma l’uomo Champions di Spalletti che ha diversi motivi per ritenersi soddisfatto. Dalla granitica prova dei due centrali, De Vrij e Skriniar, alla reattività di Handanovic, miracoloso sulla rovesciata di Malen, passando per la costante crescita di Nainggolan e per l’apporto garantito dai neo entrati Borja Valero e Candreva, preziosi nella gestione del finale di partita. La nota forse più lieta della serata di Eindhoven, però, è la magistrale prova di un imprendibile Politano, che semina lo scompiglio sulla fascia destra con accelerazioni, dribbling e sterzate da manuale. SPALLETTI CON I TITOLARI – Spalletti, dopo l’ampio turnover proposto in campionato contro il Cagliari, torna a schierare la formazione che ritiene più affidabile, con Skriniar, Asamoah, Brozovic, Vecino, Perisic e Icardi titolari. Sulla destra Politano vince il ballottaggio con Candreva. Van Bommel si affida all’estro di Lozano e Bergwijn e alla doti realizzative di De Jong. L’INTER FA LA GARA – Il copione della gara appare chiaro fin dalle prime battute. L’Inter fa la partita, il Psv attende compatto nella sua metà campo per poi scatenarsi in contropiede grazie alla rapidità di Lozano e Bergwijn. I nerazzurri mostrano buona personalità e si affidano soprattutto alle percussioni di Perisic e Politano per rendersi pericolosi, ma soffrono le improvvise accelerazioni olandesi. Al 4’ Bergwijn colpisce male sotto porta sulla sponda aerea di De Jong. ROSARIO SPACCA LA PORTA – E’ l’avvisaglia che i padroni di casa sono in grado di lasciare il segno e lo spauracchio si concretizza al 27’ sulla staffilata di Rosario da fuori area, con la palla che si infila nel sette lasciando di sasso Handanovic. L’Inter non si scompone e riprende subito a tessere buone trame di gioco. L’intensità della manovra nerazzurra sale e Icardi sfiora due volte il pareggio. Al 34’ la torsione aerea di Maurito su cross di D’Ambrosio termina fuori di un soffio, mentre al 37’ serve un miracolo di Zoet per respingere un altro colpo di testa dell’argentino sugli sviluppi di calcio d’angolo. NAINGGOLAN NON PERDONA – Nainggolan prende le misure con un tiro al volo su invito di Politano, senza però trovare il bersaglio grosso. Dopo l’ammonizione di Handanovic, che usa le mani fuori area per fermare la discesa in campo aperto di Bergwijn, il Ninja ci riprova con maggiore fortuna. Zoet non trattiene sulla conclusione di Asamoah, Icardi (in sospetta posizione di fuorigioco) recupera palla e vede il suo tap-in murato, ma la difesa olandese non può nulla sulla bordata del belga che vale il meritato 1-1. ICARDI ANCORA A SEGNO – Nella ripresa l’Inter, ispirata da un funambolico Politano, parte forte ma a sfiorare il vantaggio è il Psv che colpisce un clamoroso palo con Pereiro. Tirato un sospiro di sollievo, i nerazzurri riprendono in mano il pallino del gioco e passano con Icardi al 60’: sul lancio di Vecino, l’argentino vince il duello fisico con Schwaab, anticipa di testa Zoet – uscito malissimo – e deposita in rete. Gli uomini di Spalletti continuano a premere e ancora con Icardi vanno a un passo dal colpo del definitivo ko, ma stavolta è bravo il portiere olandese a respingere in tuffo. HANDANOVIC MIRACOLOSO – Nel finale l’Inter abbassa un po’ troppo il baricentro e subisce la reazione del Psv che mette i brividi alla retroguardia meneghina con la rovesciata di Malen, sulla quale Handanovic compie un’autentica prodezza. Gli ingressi di Borja Valero e Candreva regalano fosforo e freschezza alla manovra nerazzurra e consentono di portare a casa tre punti resi ancora più pesanti dal successo del Barcellona a Londra. In attesa del doppio confronto con i blaugrana, la frattura in classifica che separa l’Inter dalle inseguitrici è davvero significativa. PSV-INTER 1-2 (1-1)PSV (4-2-3-1): Zoet; Dumfries, Viergever, Schwaab, Angelino; Hendrix, Rosario; Bergwijn, Pereiro (30′ st Malen), Lozano; De Jong. In panchina: Room, Behich, Isimat, Sainsbury, Ramselaar, Gutierrez. All. Van Bommel.INTER (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Vecino; Politano (46′ st Candreva), Nainggolan (41′ st Borja Valero), Perisic; Icardi. In panchina: Padelli, Miranda, Ranocchia, Keita, Martinez  All. Spalletti.ARBITRO: Mazic (Srb)RETI: 27′ pt Rosario, 44′ st Nainggolan, 15′ st Icardi.NOTE – serata fresca, terreno in discrete condizioni. Ammoniti: Handanovic, D’Ambrosio, Asamoah. Angoli: 6-5 per l’Inter. Recupero: 1′; 4′. 



Source link