CONDIVIDI



E’ finito dopo quasi 7 mesi il ‘limbo’ in cui è rimasto prigioniero un siriano, bloccato all’aeroporto di Kuala Lumpur, in Malaysia, per aver rifiutato di imbarcarsi per tornare in Siria, dove lo aspettano l’arruolamento a forza nell’esercito o il carcere. Vicenda che ricorda quella del film ‘The Terminal’ di Steven Spielberg con Tom Hanks. Hassan al-Kontar, 36 anni, di vicino Damasco, che rimase fuori dal suo Paese quando scoppiò la guerra civile nel 2011, ha fatto diverse domande d’asilo in Paesi terzi. E ora, dopo sette mesi, è stato consegnato alla polizia, che poi lo consegnerà all’ufficio immigrazione malaysiana, che potrebbe rispedirlo in Siria. E’ quanto rivela il capo dell’immigrazione citato da Bbc. Una volta che la polizia avrà finito di interrogare Hassan, “dovremo comunicare con l’ambasciata siriana per procedere al rimpatrio”, ha detto. E per Hassan potrebbe essere il passaggio dal limbo all’inferno.   



Source link