CONDIVIDI



Morto a Washington a 97 anni, lo storico aveva passato gli ultimi anni di vita tra le aule di Georgetown e i seminari del Centro di studi strategici. Qui è dove ha concentrato i suoi studi su due temi: il declino dell’Europa e la pericolosità della Russia di Putin
Con Walter Laqueur scompare, a 97 anni, uno degli storici più coraggiosi che la cultura occidentale ha espresso nella stagione del confronto con i totalitarismi. Nato a Breslau, Slesia del Sud, durante la Repubblica di Weimar in una famiglia ebraica decimata dai nazisti – genitori inclusi – Laqueur fugge, ad appena 17 anni, poco prima della Notte dei Cristalli e si rifugia nell’allora Palestina sotto mandato britannico trovando prima a Gerusalemme e poi in un kibbutz un riscatto dalla persecu… continua

Per leggere TopNews devi essere abbonato

1,50€ A SETTIMANA

Abbonati
Con l’abbonamento TOPNEWS digitale avrai:

• una selezione di articoli internazionali, nazionali e locali

Benvenuto
SEI GIÀ ABBONATO?
ACCEDI
Vuoi leggere tutti gli articoli?Scopri le offerte dell’abbonamento Tutto Digitale per pc, tablet e smartphone



Source link