CONDIVIDI

Condanna a 7 anni e mezzo di carcere confermata, in secondo grado, per Franco Della Torre, il 33enne che circa un anno fa passò col rosso a oltre 115 km/h a un incrocio in viale Monza, a Milano e travolse con il suo Suv l’auto di Livio Chiericati e fuggì, lasciando agonizzante il 57enne, poi morto in ospedale.La quinta sezione della Corte d’Appello, presieduta da Giovanna Ichino, ha accolto la richiesta del sostituto pg Laura Gay di confermare la pena inflitta con rito abbreviato dal gup Natalia Imarisio, nell’ottobre dell’anno scorso, per omicidio stradale aggravato dalla fuga e per non averprestato soccorso.Il difensore dell’imputato, l’avvocato Gianluca Fontana, aveva chiesto di rideterminare la pena per l’uomo, che si trova agli arresti domiciliari con il braccialetto elettronico da sei mesi, dopo la sentenza di primo grado: la tesi della difesa è sempre stata quella di un colpo di sonno.



Source link