CONDIVIDI

Non è una scuola, perché non ha le maestre. Non è nemmeno un asilo, perché è senza banchi e muri. Quello che fanno nei boschi di Valbrembo (Bergamo) 14 bambini, dalle 9 alle 15.30, da settembre a giugno, si chiama educazione in natura: si corre nei prati, ci si arrampica sugli alberi, si scavano buche, si osservano gli insetti.In primavera i bambini si godono il sole, ma la pioggia non li spaventa e nemmeno la neve. Il progetto infatti è promosso dall’associazione culturale ‘Come tetto un cielo’ e non è una metafora: questi bambini, dai due ai sei anni, hanno a disposizione un ‘roccolo’ per ripararsi, ma solo in caso di neve o forti acquazzoni. Altrimenti, muniti di stivaletti e mantellina impermeabile, i giochi nel bosco non si fermano. Condividi  



Source link