CONDIVIDI

ROMA- Sfortuna e somma di casualità? O incapacità di capitalizzare le occasioni create? Il risveglio della Roma all’indomani della sconfitta interna con la Fiorentina è accompagnato da una serie di interrogativi che richiedono risposte nell’immediato, non fosse altro perché il Barça non aspetta, e nemmeno il terzo posto, minacciato da Inter e Lazio che oggi, con Torino e Udinese, possono sognare rispettivamente sorpasso e aggancio.PROBLEMA GOL – Per questo la Roma di Di Francesco deve ritrovare la via del gol il prima possibile. Perché la squadra vista in campo con la Fiorentina, proprio come quella contro il Barcellona, ha mostrato tutti i suoi limiti in fase realizzativa: 25 conclusioni verso la porta avversaria, una percentuale di possesso palla del 71 % (la sua terza più alta in questa stagione), tre legni all’attivo e nessun gol realizzato. E pensare che alla squadra di Pioli per bucare Alisson 2 volte sono bastati 3 tiri nello specchio…GUARDA I GOL DI ROMA-FIORENTINA



Source link