CONDIVIDI

“E’ stato un tragico incidente”: così il capo del corpo nazionale dei vigili del fuoco, Gioacchino Giomi, dopo aver incontrato il personale del distaccamento volontario di Pieve Emanuele di cui faceva parte Pinuccio La Vigna, il pompiere volontario morto la notte del 6 aprile perché travolto, mentre cercava di spegnere le fiamme, dal crollo di parte del tetto dell’azienda Rykem di San Donato. “Gli intitoleremo la caserma” ha aggiunto Giomi.LaVigna stava preparando le nozze con la sua compagna, Amalia: sabato 7 aprile la coppia aveva appuntamento con un agente immobiliare, per trovare casa.I funerali del volontario in un paese in provincia di Campobasso, dove vivono i suoi familiari. Il sindaco di Pieve Emanuele Paolo Festa: “Bisogna dargli una medaglia”La procura di Milano ha aperto un’indagine per omicidio colposo e incendio colposo, senza indagati. Sembra esclusa l’ipotesi del dolo.



Source link