CONDIVIDI



Centinaia di stranieri hanno partecipato oggi alla maratona annuale di Pyongyang nonostante le tensioni politiche tra il regime nordcoreano e il resto del mondo, oltre al divieto imposto dagli Stati Uniti – e tuttora in vigore – ai viaggi nel Paese da parte di cittadini americani.    Circa 400 stranieri hanno preso parte alla gara di quest’anno, la metà delle presenze internazionali rispetto all’edizione del 2017, ma comunque provenienti da circa 43 tra Paesi e territori a livello globale. Tra loro c’erano anche 13 maratoneti professionisti giunti da Paesi africani.    Per la prima volta questa edizione ha visto anche la presenza dei disabili, tra cui una persona su una sedia a rotelle arrivata da Singapore e un maratoneta non vedente nordcoreano.    L’edizione 2018 è stata vinta dal nordcoreano Ri Kang Bom in 2 ore 12 minuti e 53 secondi. La vincitrice della categoria femminile è stata la nordcoreana Kim Hye Gyong, con un tempo di 2 ore 27 minuti e 24 secondi.   



Source link