CONDIVIDI

Avviato il collaudo delle procedure informatiche sull’Anticipo finanziario a garanzia pensionistica (Ape volontaria).”L’obiettivo – rende noto Gianfranco Torriero, vice direttore generale dell’Associazione Bancaria Italiana (Abi) – è di poter completare il collaudo affinché le prime domande di APE volontaria possano essere accettate a partire dalla mattina del 13 aprile.Secondo i dati che ci ha fornito ieri 5 aprile l’INPS– ha aggiunto Torriero – sono 71 le certificazioni rilasciate dal’INPS a coloro che hanno maturato i requisiti pensionistici tra il 1° maggio 2017 e il 17 ottobre 2017 e che quindi debbono presentare la domanda entro il 18 aprile se intendono ottenere gli arretrati di APE maturati”.Il disegno e l’attuazione dell’Anticipo finanziario a garanzia pensionistica sono stati caratterizzati da estrema complessità. Per definire il quadro normativo di riferimento di questa nuova forma di prestito è stato necessario il coinvolgimento di molti soggetti.Dal completamento del quadro normativo di riferimento, cioè solo a partire da fine gennaio 2018, l’Inps, le banche e le assicurazioni hanno potuto iniziare a finalizzare le molto complesse procedure informatiche su cui si basa l’APE”.

2018-04-06 14:15:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link