CONDIVIDI

È rinchiuso da oggi nel carcere di Bollate (Milano) Mauro Inzoli, ridotto allo stato laicale dal Vaticano, ex capo di Comunione e Liberazione in provincia di Cremona ed ex parroco della Santa Trinità a Crema (Cremona). Si è costituito spontaneamente. Dovrà scontare la condanna a 4 anni e 7 mesi di reclusione, dopo che un mese fa la Corte di Cassazione ha respinto il suo ricorso. L’ex religioso, spretato il 20 maggio 2017, era stato condannato per otto episodi di abusi su cinque ragazzi, tutti minorenni, il più piccolo di 12 anni, il più grande di 16, fra il 2004 e il 2008.
Sabato 7 Aprile 2018 – Ultimo aggiornamento: 22:26© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link