CONDIVIDI

Luiz Inaçio Lula da Silva sconterà in carcere la condanna a 12 anni inflittagli per corruzione. Dopo giorni e giorni di incertezza e sfide in tribunale, l’ex presidente del Brasile lo annuncia davanti a migliaia di suoi sostenitori con un’arringa che dà la misura di quella che molti considerano una sua vittoria politica. “Io non mi nascondo, non ho paura di loro. Rispetterò il loro mandato” d’arresto, afferma dopo aver partecipato a San Paolo a una messa in memoria di sua moglie, scomparsa l’anno scorso, portato fisicamente in trionfo dalla folla. E sempre la gente, in serata, ha bloccato l’auto dell’ex presidente che stava andando a consegnarsi alla polizia. Lula non è riuscito a lasciare la sede del sindacato metallurgico alla periferia di San Paolo, dove è rintanato da giorni. I manifestanti si sono messi di fronte all’auto su cui era salito con il suo avvocato ed il capo del sindacato.Brasile, l’omaggio della folla: Lula portato in trionfo dai sostenitoriin riproduzione….Condividi  



Source link