CONDIVIDI

I carabinieri della stazione di Portici hanno arrestato un 33enne già noto alle forze dell’ordine. Insieme al fratello 27enne (la cui posizione è ancora al vaglio degli inquirenti) la sera del 25 marzo aveva aggredito la moglie 26enne (con la quale è in fase di separazione) procurandole contusioni guaribili in cinque giorni e sottraendole effetti personali. L’episodio a San Giovanni a Teduccio, quartiere della periferia orientale di Napoli.Alla fine della sfuriata, l’uomo si era portatovia il figlio di un anno. Nel pomeriggio di lunedì era tornato e si è portato via anche gli altri due figli, di cinque e nove anni. I piccoli sono stati trovati dagli operanti a casa del padre e, su disposizione dell’autorità giudiziaria, affidati alla madre. A seguito di perquisizione personale il 33enne è stato trovato in possesso di un coltello proibito, che gli è stato sequestrato. L’arrestato è in attesa di rito direttissimo. 



Source link