CONDIVIDI

«Quello della Var è un processo irreversibile. C’è in Italia, c’è in Germania, verrà adottato anche nel Regno Unito. Noi dobbiamo rispettare la tempistica dell’Uefa. Devono formare il personale, cioè gli arbitri. La questione abbraccia tutte le federazioni, ma penso che il sistema potrà essere adottato già nel 2019/20». Lo ha detto il presidente dell’Eca, Andrea Agnelli, nella conferenza stampa al termine della 20/a assemblea dell’European club association, a Roma. I rappresentanti di oltre 160 società si sono confrontati per porre le basi del futuro del calcio che vive «un periodo di transizione» ha sottolineato Agnelli, presidente dell’organismo dallo scorso settembre. Lo sguardo è proiettato oltre il 2024 e l’obiettivo è «arrivare ad una rimodulazione del calendario degli eventi per ridurre il numero totale delle partite e così l’impegno e lo sforzo dei giocatori. Insieme con Fifa e Uefa, cerchiamo di dare corpo alle aspirazioni di tutti, proteggendo il gioco a beneficio dei tifosi ma in generale di tutti i soggetti».
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link