CONDIVIDI



È l’antisemitismo il movente dell’uccisione di Mireille Knoll, 85 anni, superstite della Shoah, trovata bruciata a Parigi nel suo appartamento venerdì scorso. Lo riferiscono fonti della procura di Parigi. Per il delitto sono in stato di fermo due persone. 

La donna 85 anni, sopravvissuta ai rastrellamenti dell’Olocausto nel luglio 1942, era stata ritrovata morta nel suo appartamento dato alle fiamme. Sul corpo dell’anziana erano state trovate ferite da coltello.  

Secondo Meyer Habib, deputato centrista, che ha parlato con i figli della donna, Mireille Knoll sfuggì «al rastrellamento del Velodrome d’Hiver (a Parigi, 13.000 ebrei arrestati in pochi giorni) grazie al passaporto brasiliano della madre». 

Alcuni diritti riservati.



Source link