CONDIVIDI

SPORT

Pubblicato il: 19/03/2018 12:00
“Per un calciatore come per un tecnico allenare la Nazionale del proprio paese è un sogno. Mi piacerebbe senz’altro ma oggi mi sembra una ipotesi un po’ distante”. Sono le parole del tecnico del Siviglia, Vincenzo Montella, ospite di ‘Radio anch’io Sport’ su Rai Radio1.
“Futuro? Mi trovo benissimo al Siviglia. Ho un altro anno di contratto e c’è la volontà reciproca di continuare. Ora la mia testa è solo su questa squadra”, conclude il tecnico campano.
“I sorteggi delle italiane in Champions? Real Madrid e Barcellona sono due squadre differenti piene di talento, in questi scontri ci vorrà anche molta fortuna. La Juve è sicuramente una squadra più abituata: mi auguro siano partite aperte. In caso di semifinale, o meglio finale, mi piacerebbe incontrare la Roma, ho affetto particolare per la squadra e per Di Francesco”. E’ l’auspicio del tecnico del Siviglia, Vincenzo Montella, riguardo alla massima competizione continentale per club che vedrà la sua squadra opposta nei quarti al Bayern Monaco.
“A questo punto qualsiasi squadra peschi è forte, il Bayern è una delle più vincenti degli ultimi anni, una delle 4 più forti in assoluto -prosegue il tecnico campano-. Aver eliminato il Manchester United è stata una emozione unica, non tanto per Mourinho ma per il prestigio dell’avversario, ho provato quasi la gioia della vittoria della Supercoppa col Milan. Mourinho è un tecnico per cui ho una stima particolare”.



Source link