CONDIVIDI

Il settore immobiliare è l’unico in Italia a non mostrare segnali di ripresa. Lo ha fatto rilevare il presidente di Confedilizia, Giorgio Spaziani Testa, presentando il “manifesto per il rilancio del settore immobiliare” firmato da dodici associazioni impegnate delle diverse realtà costruttive e gestionali del real estate. Un documento con dieci proposte messe a punto un vista del voto 4 marzo dove al primo posto figura la riduzione del carico fiscale.«La componente patrimoniale – ha segnalato Spaziani Testa – è quella che è stata maggiormente colpita negli ultimi anni a partire dalla Manovra del 2011: oggi Imu-Tasi rispetto all’Ici del 2011 è superiore di 10 miliardi, è salita dai 9 miliardi del 2011 ai 21 attuali, passando per i 25 degli anni scorsi». Il manifesto lancia, in particolare, l’idea di «una cabina di regia all’interno del governo per lo sviluppo immobiliare, la casa, l’edilizia», mentre attualmente le cometenze sono frammentate tra diversi ministeri.

2018-02-15 13:49:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA



Source link