CONDIVIDI



Almeno sette persone sono morte e diverse sono rimaste ferite in una sparatoria in una scuola superiore di Parkland, in Florida. Preso l’autore, un diciottenne descritto come un ”ragazzo difficile”, un ex studente alternativo che avrebbe usato un fucile.
Tra le vittime ci sarebbe anche una professoressa raggiunta dai colpi del killer mentre con il suo corpo proteggeva uno degli studenti.
Sul posto sono accorse le forze dell’ordine e soccorsi in maniera massiccia – stando alle immagini diffuse dalla Cnn – e agenti delle forze speciali avrebbero fatto irruzione in un edificio. 
Agli studenti era stato ordinato di barricarsi all’interno degli edifici del campus. 
“Nessun bambino, nessun insegnante o qualunque altra persona dovrebbe mai sentirsi insicuro in una scuola americana”:  ha twittato Donald Trump, esprimendo le sue condoglianze alle vittime “della terribile sparatoria in Florida”



Source link