CONDIVIDI

Wednesday 14 February 2018Il Giornale di Domani

Note spese: ecco gli escamotage per arrivare a ottomila euro Anteprima sul Messaggero Digital
di Diodato Pirone
Se il comportamento scorretto di alcuni parlamentari M5S ha rotto il patto di fiducia fra loro e gli elettori del movimento, il caso rimborsopoli ha il merito di far tornare a galla le debolezze dell’intero meccanismo di formazione delle buste paga dei parlamentari italiani.Il punto è questo: è corretto che denaro pubblico, come quello dei rimborsi ai politici, venga gestito in tutto o in parte dagli stessi politici senza pezze d’appoggio?Anche la brutta storia grillina (che si aggiunge a decine d’altre, dalle paghette della famiglia Bossi, alle Jeep e ai sex-toys comprati dai consiglieri regionali) poggia su un denominatore che la accomuna a quella di tutti i parlamentari che – almeno in parte – incassano denaro da Camera e Senato senza presentare pezze d’appoggio.

Per continuare a leggere l’articolo, l’edizione del Messaggero dalla mezzanotte e tutte le edizioni del giornale, attiva subito la promozione a te dedicata.

Scopri la Promo



Source link