CONDIVIDI



Anche la seconda di Sanremo è andata bene: la formula Baglioni ha sofferto un po’ la mancanza di Fiorello, ma ha tenuto, sempre in equilibrio tra musica e varietà. Le pagelle di questa sera.

Loading…

Lo spettacoloL’assenza di Fiorello si sente: l’inizio con il siparietto alla Biancaneve è debole.  Poi il programma si riprende, e va. Gli ospiti: Baglioni si mangia il Volo (ha più voce lui di tutti e tre insieme, per non parlare del carisma) e pure Biagio Antonacci. Hunziker dà il ritmo e Favino fa lo shwoman: bella la sua versione “poetica” di “Despacito”. Emozionante Pippo Baudo, a cui viene concesso lo spazio e il ruolo che si merita, quello di padre nobile della TV Italiana. Rivedibile Sting in Italiano, e tamarrissima e divertente la canzone con Shaggy. Poi Sting va su con la voce, e ciao.Bello il “duetto” con Franca Leosini. Vecchioni parte con “Samarcanda” (con un grande Lucio Fabbri al violino), poi fa il professore. Invece il Mago Forest è l’unica concessione alla TV più banale, allunga inutilmente il brodo.
BaglioniHa definitivamente trovato ritmo e ruolo, è più sciolto fin da subito. Chapeau. Poi quando canta… Se poi cantasse anche da solo, ogni tanto, sarebbe meglio: capiamo lo spettacolo, ma gli altri non reggono la sua voce e il suo carisma.
Le canzoniSolo 10, con Rubino anticipato all’ultimo in attesa di risolvere la telenovela Meta-Moro. Bel tiro Le Vibrazioni: hanno “fame chimica” e voglia di suonare. Non cresce invece la Zilli – che rimane lì, a fare il suo. Bravi Diodato e Roy Paci: bella canzone, grande carica, bell’arrangiamento, interpretazione sentita. Aria fresca. Decisamente meno freschi gli Elii: al secondo ascolto, rimane il dubbio sulla canzone, che non si apere.La canzone della Vanoni cresce ad ogni ascolto, e la signora sfodera tutto il suo carisma. Red Canzian conferma di essere in gran forma, anche da solo. Sempre misurato ed emozionato Ron che fa Dalla. Annalisa convinta e sciolta: bella interpretazione. Cresce pure la canzone dei Decibel. Bravo Renzo Rubino, chiamato (per sorteggio) a prendere il posto di Meta Moro: suo il tweet del festival per il momento: A domani per le altre 10.

Quando stai per farti il birrone prima di metterti in pantofole e un notaio decide di pescare il mio nome!Posso imprecare in pugliese? #sanremo2018
— Renzo Rubino (@Renzorubino) February 7, 2018

I giovaniLorenzo Baglioni cita i Neri per Caso. Giulia Casieri fa R ‘n’ B in salsa sanremese. Minchia, signor Mirkoeilcane: una via di mezzo tra Silvestri e Faletti (ed un po’ acchiappavoti, sul tema). Alice Caioli tende  ad urlare. Il giro di domani sera sarà nettamente meglio, con Eva, Mudimbi e Ultimo.
(Gianni Sibilla)
Dichiarazione di votoOgni testata presente in sala stampa all’Ariston ha a disposizione due giornalisti votanti, che possono esprimere tre preferenze ciascuno (non in ordine) per i campioni e due tra i giovani. Per Rockol sono presenti Gianni Sibilla e Mattia Marzi.Gianni Sibilla ha votato Diodato/Roy Paci, Vibrazioni e Decibel tra i campioni e Mirkoeilcane e Giulia Casieri  tra i giovani.Mattia Marzi ha votato Vibrazioni, Diodato/Roy Paci e Ornella Vanoni/Bungaro/Pacifco tra i Big e Mirkoeilcane e Alice Caioli tra i giovani.

Accedi alla web-app gratuita degli effettivi passaggi radiofonici delle canzoni di Sanremo in tempo reale, divisi per categorie Campioni e Nuove Proposte, calcolati da Radiomonitor su un panel di circa 367 emittenti monitorate in Italia.© Radio Airplay powered by Rockol – riproduzione vietata.

Rockol Music News

Loading…



Source link