CONDIVIDI

Il ‘68 una cosa buona l’ha prodotta: il totale disinteresse dei ragazzi d’oggi verso il ‘68. Non ci sono giovani, eppure erano attesissimi, nell’adunata amarcord sul movimento di protesta di 50 anni fa, che s’è svolta ieri all’università La Sapienza. Ed eccoli i rioccupanti, i reduci che occuparono allora la facoltà di lettere e ora ci si riaffacciano per celebrare se stessi. Sono imbolsiti, più rotondi (non certo perché sono riusciti, come pretendevano, a…

CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO:
Accesso illimitato agli articoliselezionati dal quotidiano
Le edizioni del giornale ogni giornosu PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMOSe sei già un cliente accedi con le tue credenziali:



Source link