CONDIVIDI



Un minivan si è schiantato contro la folla in una delle aree più affollate di Shanghai, in Cina, provocando diciotto feriti, di cui tre in gravi condizioni.  
Lo riferiscono le autorità locali tramite Weibo, la piattaforma di social network più utilizzata in Cina. L’incidente è avvenuto intorno alle nove del mattino, ora locale, le due del mattino in Italia, secondo quanto scrive la municipalità di Shanghai. 

APCopyright ©

Secondo le prime ricostruzioni, il van è salito sul marciapiede all’incrocio tra la Nanjing Lu e piazza del Popolo, una delle zone più trafficate della metropoli cinese falciando i passanti, e ha terminato la corsa di fronte a un caffè Starbucks. 

La polizia di Shanghai ha escluso l’ipotesi di attacco. Nel minivan, in base alle testimonianze, si erano sprigionate delle fiamme prima che finisse sui pedoni in attesa di attraversare la strada. L’autista, subito arrestato, stava fumando mentre trasportava «illegalmente» taniche di benzina, secondo i media locali. 

L’incidente, in base alle prime ricostruzioni della polizia, è stato causato dall’imprudenza dell’autista, un quarantenne identificato col cognome Chen, alla guida del minivan di cui ha preso il controllo mentre fumava. 
Alcune testimonianze hanno parlato di vettura già in fiamme prima finire sul marciapiede, in un incendio causato dal trasporto di taniche di benzina. 

Lo stesso Chen e altre due persone hanno riportate gravi ferite, tra le 18 persone complessive coinvolte. L’uomo lavora per una società che tratta metalli di Shanghai e non ha alcun precedente o segnalazione penale, ma è ora sotto inchiesta per il trasporto di sostanze pericolose. 

Il minivan, registrato nella provincia meridionale di Jiangxi, è stato il protagonista di momenti di tensione proprio quando la premier britannica Theresa May è nella città quale ultima tappa della visita di tre giorni in Cina.  

Alcuni diritti riservati.



Source link