CONDIVIDI

TORINO – Partita dopo partita ha scalato le posizioni perse ad inizio stagione fino a riprendersi il posto da titolare, sottrattogli da Asamoah. Dopo le sirene inglesi di quest’estate, che avrebbero destabilizzato la serenità di qualunque calciatore, Alex Sandro si è ripreso la Juventus, tornando in cima alle preferenze di Allegri e ristrutturando il suo rapporto con il club bianconero. “Devo fare ancora meglio, sia difensivamente che offensivamente – la sua ammissione a Juventus Tv, testimonianza di una ritrovata maturità -, ma sto lavorando molto e sono contento quando riesco a dare un assist per i compagni oppure a segnare”. ESAME SASSUOLO – Domenica il laterale brasiliano dovrebbe presidiare ancora una volta la fascia sinistra bianconera contro il Sassuolo: dopo le prove generali con l’Atalanta in Coppa Italia – “un successo importante, ma sappiamo di dover ancora migliorare” -, i bianconeri sono pronti ad affrontare gli emiliani per continuare l’inseguimento al Napoli. “La lotta per lo scudetto è ancora aperta, dobbiamo lavorare ancora di più per vincere – ha proseguito -. Col Sassuolo sarà una partita impegnativa, contro una squadra che ha buoni giocatori, ma siamo pronti per affrontare questa sfida. In più, siamo in casa e quando giochiamo all’Allianz Stadium è come avere un giocatore in più, con i tifosi che ci sostengono sempre”. PROSPETTIVA CHAMPIONS – La sfida con il Sassuolo sarà seguita dalla trasferta di Firenze, ultimo appuntamento prima del ritorno della Champions League e degli ottavi di finale contro il Tottenham: “Una competizione bellissima da giocare e che rappresenta uno stimolo in più: bisogna farsi trovare pronti, ed io voglio fare del mio meglio per aiutare la squadra”. Dopo il messaggio per l’infortunato Cuadrado – “Gli ho appena mandato un messaggio per dirgli che gli voglio bene: penso che tornerà presto con noi -, Alex Sandro ha espresso anche un suo desiderio per il futuro, tranquillizzando i tifosi bianconeri: “Voglio continuare a vincere, e penso di essere nella squadra giusta per farlo”.DEL SOLE IN EVIDENZA – L’amichevole con la Vigor Carpaneto, formazione emiliana iscritta al campionato di Serie D, ha messo in luce il giovane Ferdinando Del Sole, centrocampista rientrato al quartier generale dopo la parentesi vissuta a Pescara. La doppietta del giovane classe 1998 ha deciso il match, vinto dalla Juventus per 2-0: i bianconeri hanno schierato una formazione integrata da alcuni ragazzi della Primavera, mentre il resto del gruppo ha svolto una seduta di allenamento con il pallone. OTTIMISMO DALL’INFERMERIA – Filtra ottimismo per le condizioni dei bianconeri infortunati: indicazioni positive sia per i lungodegenti Dybala e Howedes che per Bernardeschi e Douglas Costa, usciti malconci dalla sfida di martedì con l’Atalanta. Gli esami strumentali a cui sono stati sottoposti Dybala e Howedes hanno evidenziato un miglioramento che permetterà di aumentare i carichi di lavoro.La data del loro ritorno resta indefinibile: confermata la cautela sulle condizioni di Dybala in prospettiva di un eventuale recupero in tempo per la Champions. La prossima settimana, dopo aver incrementato i carichi di lavoro, si avranno tempistiche più precise sul rientro della Joya. Al momento è ancora prematuro, anche se i risultati dei controlli sono buoni e Dybala sta migliorando.Dybala è ottimista per Londra, anche se farà si tutto già per l’andata del 13 febbraio. Bernardeschi e Douglas Costa, dopo le valutazioni di oggi, hanno svolto attività differenziata. Per domenica bisognerà aspettare la risposta dei due calciatori all’allenamento di domani: restano comunque in dubbio per la sfida con il Sassuolo.LISTA CHAMPIONS, TORNA LICHTSTEINER – Gli infortuni bloccano l’avventura europea di Howedes, escluso dalla lista Champions: torna Lichtsteiner tra i 23 che affronteranno la fase ad eliminazione diretta, dopo l’esclusione nella fase a gironi. La Juventus ha pubblicato l’elenco dei calciatori che prenderanno parte alla seconda fase della Champions League, i nomi sono 23: Buffon, De Sciglio, Chiellini, Benatia, Pjanic, Khedira, Cuadrado, Marchisio, Higuaín, Dybala, Douglas Costa, Matuidi, Alex Sandro, Barzagli, Pinsoglio, Mandzukic, Asamoah, Szczesny, Rugani, Lichtsteiner, Sturaro, Bentancur e Bernardeschi.



Source link