CONDIVIDI

SPORT

AFP PHOTO / FILIPPO MONTEFORTE

Pubblicato il: 01/02/2018 15:01
“Sono convinto che abbiamo fatto il mercato di cui aveva bisogno la società”. Queste le parole del direttore sportivo della Roma, Monchi, all’indomani della conclusione del mercato invernale. “Sono usciti Castan, Emerson, Moreno e Nura -aggiunge Monchi nel corso della conferenza stampa di presentazione di Jonathan Silva-. Se vediamo la partecipazione dei giocatori usciti non è stata tanta, hanno giocato tutti poco. L’acquisto di Jonathan è l’unico”. “Sono convinto -prosegue il ds giallorosso- che devo migliorare per continuare il percorso che ho nella testa, ma sono convinto anche che questi nove mesi sono stati una possibilità per migliorarmi”.
Il ds giallorosso non nasconde il malcontento per i risultati sportivi, e si assume le responsabilità del momento difficile della squadra. “Sono convinto – ha detto – che nessuno può essere contento del 5° posto e dobbiamo trovare delle soluzioni. Il primo responsabile sono io, ho costruito la rosa e sono quello che prende le decisioni. Se qualcuno cerca il responsabile del momento della squadra è qui, non cercate altrove”.
“Devo guardare avanti e lavorare per costruire una Roma più vicina a quello che i tifosi vogliono -aggiunge Monchi nel corso della conferenza stampa di presentazione di Jonathan Silva-. E’ il momento di stare zitti e lavorare di più, è il momento di mettere sul tavolo tutto quello che abbiamo dentro e di capire che i tifosi sono arrabbiati. Dobbiamo guardare avanti e assumerci ognuno le proprie responsabilità perché questa società ha un livello molto importante di struttura ma sul livello sportivo dobbiamo cercare di avvicinarci al livello strutturale della società”.



Source link