CONDIVIDI



Suona l’allarme a Roma, per una misteriosa moria di storni in atto ormai da svariati giorni. Le segnalazioni riguardanti volatili trovati morti lungo le strade non si contano più. Porta Pia e Verano, ma anche rione Sallustiano, via Veneto e viale Marconi. Nella Capitale sta succedendo qualcosa di misterioso, qualcosa di inquietante, che alcuni definiscono persino hitchcockiano. Gli esperti sono già all’opera. Alcuni sostengono che la moria sia causata dalla mancanza di cibo altri ipotizzano sia tutta colpa dei cambiamenti climatici in atto. Tra i tanti impegnati nello studio del caso non manca tuttavia chi azzarda un più preoccupante e misterioso avvelenamento.

“Da giorni va avanti questa storia e nessuno interviene – dice Paolo Peroso, presidente dell’associazione Amici di Porta Pia -, è a rischio la sicurezza igienica dei cittadini”. Il Campidoglio, attraverso il Dipartimento di Tutela Ambientale, ha fatto sapere di essersi già attivato insieme alla Protezione Civile. “In questi casi la rimozione delle carcasse degli animali è affidata alla Asl che provvede anche alla loro distruzione. I resti degli uccelli sono stati già rimossi dalla Asl che li ha avviati all’incenerimento mentre alcuni esemplari sono stati prelevati dall’Istituto Zooprofilattico per i normali esami diagnostici. Ama è stata già coinvolta per la successiva pulizia e sanificazione di strade e marciapiedi secondo le procedure indicate dalle autorità sanitarie intervenute nelle operazioni”.

Capitò la stessa cosa lo scorso anno
Qualcosa di simile si verificò anche lo scorso anno. In tanti segnalarono decine di casi di uccelli morti nell’area circostante il Cimitero monumentale del Verano. Anche allora venne avanzata la tesi dell’avvelenamento, mai confutata.

1 febbraio 2018
Diventa fan di Tiscali su Facebook



Source link