CONDIVIDI

“Oggi era l’occasione di fare un passo in avanti, e abbiamo prodotto uno dei primi quarti migliori per dedizione, offensivamente abbiamo attaccato molto bene i cambi. Nel secondo quarto poi siamo stati superficiali a sprecare tanto contro una difesa normale, nel secondo tempo poi ci siamo bloccati anche psicologicamente” – esordisce così coach Simone Pianigiani, commentando la sconfitta contro il Khimki.

“Sappiamo che Shved può fare la differenza con quei due-tre tiri che ha segnato, ma non è un colpo di fortuna: è un giocatore di talento e di grandi qualità” – continua Pianigiani – “In realtà abbiamo prodotto troppo poco in attacco dopo i primi 10’ per poterla vincere, dovevamo avere più personalità e più fiducia”. Il coach di Milano si è poi soffermato su come le difficoltà di Milano oggi siano principalmente psicologiche, affermando che “questi ragazzi vanno in panico troppo facilmente: oggi invece di cogliere l’opportunità di vincere meritatamente contro una squadra nelle zone alte della classifica, invece ci è venuta paura di vincere come contro l’Olympiacos e abbiamo perso ritmo in attacco e ci siamo ammorbiditi difensivamente”.

Pianigiani però continua ad avere fiducia nei suoi ragazzi: “Dobbiamo crederci per fare un passo in più. Io continuo a non guardare la classifica, ma la mentalità vincente si costruisce vincendo, è un passo che dobbiamo fare dando fiducia ai ragazzi, insistendo su questo processo sperando di avere qualche punto in più in attacco il prima possibile, anche col rientro di Goudelock”. Chiusura poi su una considerazione generale: “Vorrei avere questa squadra con due vittorie in più, in grado di giocarsela con tutti come effettivamente facciamo, ma vincendone la metà: dobbiamo creare un impianto che sia sufficientemente stabile e che abbia continuità”.

C'è delusione, ovviamente, nello spogliatoio biancorosso, vista l'ennesima sconfitta. E' Kaleb Tarczewski a fermarsi ai microfoni, a fine partita: "E' frustrante – le parole del centro – Loro sono cresciuti molto in difesa nel secondo tempo e ci hanno messo in difficoltà. Un peccato, però dobbiamo tornare domani in palestra e non perdere fiducia, lavorando subito per essere pronti per la trasferta di domenica a Torino, per tornare alla vittoria".

In collaborazione con basketissimo.com

Diventa fan di Tiscali su Facebook

Articolo Originale

Rispondi