CONDIVIDI

«È tempo per il mondo intero di unirsi a noi nel chiedere che il governo iraniano metta fine al suo perseguimento di morte e distruzione»: è l’appello lanciato dal presidente Usa Donald Trump con l’approvazione di un nuova e più ampia strategia per l’Iran «in consultazione con il suo team per la sicurezza nazionale». «È il punto d’arrivo di nove mesi di discussioni con il Congresso e i nostri alleati su come proteggere meglio la sicurezza dell’America», rende noto la Casa Bianca.

Non solo nucleare, Trump approva nuova strategia

Negare a Teheran «ogni via per l’arma nucleare», contrastare la minaccia dei missili balistici e «di altre armi asimmetriche», «neutralizzare la sua influenza destabilizzante» nella regione e «contenere la sua aggressione, specialmente il suo sostegno al terrorismo e ai militanti»: sono 3 dei 6 punti chiave della nuova strategia approvata da Donald Trump per l’Iran. Tra gli obiettivi negare a Teheran i fondi per le sue «attività maligne», «rivitalizzare le tradizionali alleanze» Usa e opporsi alle guardie della rivoluzione.

“Non ripeterò gli errori di Obama”

L’amministrazione Trump «non ripeterà gli errori» di quella Obama. Lo sottolinea la Casa Bianca nell’anticipazione della nuova strategia Usa per l’Iran. La nuova politica del presidente affronterà quindi non solo il nucleare ma «la totalità delle minacce derivanti dalle attività maligne del governo iraniano e cercherà di determinare un cambiamento del comportamento del regime» di Teheran.

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.Articolo Originale

Rispondi