CONDIVIDI

(ANSA) – BOLZANO, 13 OTT – "Con i controlli sui treni merci vogliamo salvare le vite dei migranti e fermare i passatori senza scrupoli". Lo ha detto il ministro degli interni austriaco Wolfgang Sobotka durante un sopralluogo al nuovo check point ferroviario al Brennero. Quest'anno in Austria – ha informato – sono stati intercettati finora 6.800 migranti, non registrati in nessun altro paese dell'Ue. "Il numero è molto inferiore a quello del 2016, ma l'obiettivo è quello di portare gli ingressi illegali a zero", ha detto il ministro.
Secondo Sobotka, "le autorità austriache devono sempre sapere chi si trova sul territorio nazionale, quando e dove". "Solo pochi giorni fa – ha detto – è stato intercetto un simpatizzante della jihad". "L'Austria non deve diventare un luogo del diritto", ha aggiunto il ministro degli interni. Sobotka ha inoltre riferito di contatti in corso tra Vienna, Roma e Berlino per estendere i "controlli trilaterali, che vengono già effettuati con successo sui treni passeggeri, anche ai treni merce".

Articolo Originale

Rispondi