CONDIVIDI

(ANSA) – ABUJA, 7 MAG – Le 82 ragazze nigeriane rapite tre anni fa da Boko Haram con altre centinaia da una scuola a Chibok sono state rilasciate ieri dai terroristi islamici dopo intensi negoziati con il governo federale in cambio del rilascio di alcuni sospetti militanti islamici detenuti: lo ha dichiarato il presidente della Nigeria, Muhammadu Buhari, che oggi riceverà le ragazze nella capitale Abuja.
Si tratta del rilascio negoziato finora più grande delle 276 studentesse, per lo più cristiane, che i terroristi islamici rapirono la notte del 14 aprile 2014 dal dormitorio della scuola femminile di Chibok, nel nord-est della Nigeria: un caso che ha avuto una eco mondiale, sollevando una campagna per il loro rilascio che ha coinvolto vip in tutto il pianeta. Dopo la liberazione di ieri, resta ancora sconosciuto il destino di 113 di loro.

Articolo Originale

Rispondi