CONDIVIDI

Pubblicato il: 07/05/2017 10:39

Matteo Renzi è stato proclamato segretario del Partito Democratico. Il presidente della commissione Congresso ha dato lettura dei risultati delle primarie. Gli eletti in Assemblea – aperta con l'inno d'Italia – assieme a Renzi sono 700, con Andrea Orlando 212 e con Michele Emiliano 88.

"Grazie a chi oggi si rimette in cammino. Cinque mesi fa, il 7 dicembre, concludevo l'assemblea Pd dimettendomi da premier" Renzi all'assemblea Pd. Questa è "l'esperienza di un popolo che si rimette in gioco. Questo è un popolo che non ha paura di ripartire e di rimontare mettendo al centro una comunità politica che cerca di fare il bene dell'Italia".

"Sento parlare di flop delle unione civili. I diritti si affermano, non si contano. E sono orgoglioso di ave imposto questa legge con la fiducia" afferma il segretario, parlando all'Assemblea dove, in prima fila, c'è anche il premier Paolo Gentiloni.

"Per 5 mesi ne abbiamo viste di tutti i colori, abbiamo dato l'impressione di essere una comunità di uomini e donne capaci solo di litigare, tradendo così lo straordinario messaggio che il nostro popolo ci dà" prosegue Renzi. "Il Pd – aggiunge – non può accettare di essere un luogo in cui tutti sparano contro il quartier generale sperando di avere visibilità. La gente non vuole da noi polemiche, ma proposte".

Poi, sulla Francia, "dire che Macron e Le Pen sono uguali è dire una bestialità" dice Renzi.

Il nuovo parlamentino dem dovrà ottemperare ai primi obblighi statutari e scegliere il presidente, il tesoriere e nominare la nuova Direzione.

L'area Orlando non voterà il reincarico di Matteo Orfini alla presidenza Pd: l'ipotesi che era nell'aria è stata confermata nella riunione prima dell'avvio dell'assemblea dem al Marriott. "L'orientamento è questo", spiega un deputato che ha partecipato alla riunione.

Intanto, a poche ore dall'appello al popolo social di Renzi per avere 'consigli' online sul nuovo corso, sono moltissime le risposte raccolte dal suo post su Facebook: una media di 200 commenti ogni ora per le sue 'consultazioni' lanciate chiedendo una mano "in vista dell'Assemblea nazionale del Pd che traccerà le linee guida del lavoro dei prossimi mesi".

Rispondi