CONDIVIDI

(ANSA) – DOGLIANI (CUNEO) 6 MAG – "Mai l'ingerenza politica è stata così forte sulla tv pubblica. Parlo di gestione dell'azienda, tetto pubblicità, compensi. Non c'è azienda al mondo che possa reggere sul mercato con qualcuno che da fuori detta regole e mette paletti". Lo ha detto Fabio Fazio intervistato da Aldo Grasso al Festival della tv di Dogliani.
"Si sta chiedendo alla Rai qualcosa di impossibile, non vorrei essere nei dirigenti di questa azienda. Io che sono tra pochi ad avere il lusso di poter scegliere di andare a lavorare altrove, ho il dovere di dire la verità". E poi ha aggiunto: "Essere considerati un costo non è ammissibile".
Pochi minuti dopo Grasso ha intervistato anche il dg Rai Antonio Campo Dall'Orto. "Il rapporto tra missione, regole e risorse è centrale. Questo è legato anche al tema del valore. In una situazione molto complessa non è solo un tema di compensi, ma riguarda la libertà d'impresa. Dobbiamo chiarire: generiamo valore? Io dico di sì. Fabio è patrimonio Rai".

Articolo Originale

Rispondi