CONDIVIDI

L'Olimpia Milano cala sul parquet del Forum una vittoria che pesa tantissimo in questo momento della stagione: l'88-80 con cui i campioni d'Italia battono l’Umana Venezia vale il primo posto matematico nella regular season con quattro giornate d'anticipo. Nonostante gli infortuni e le fatiche di Eurolega, i ragazzi di Repesa giocano con grandissima grinta e orgoglio, riuscendo non solo a vincere il confronto diretto contro la seconda in classifica, ma anche a ribaltare anche il -4 del match d'andata.

Un successo che permetterà allo staff milanese di iniziare a preparare il cammino verso i playoff (si parte il 12 maggio) dosando le energie di chi in questo periodo ha dovuto fare gli straordinari (Cinciarini e Hickman su tutti), recuperando gli infortunati (Kalnietis, Fontecchio, Cerella) e permettendo a sua volta a chi è appena tornato dopo di diverse settimane di stop (Sanders e Simon) di ritrovare la condizione migliore.

La partita del Forum racconta la storia di una Milano che vince di squadra, con Macvan (20 punti e 6 rimbalzi) e Cinciarini (decisivo nei momenti caldi del finale di partita) sugli scudi. Ma arrivano segnali positivi sotto canestro da Tarczewski (11 e 5 rimbalzi), che sta entrando mano a mano nei meccanismi del basket europeo, e comunque, come detto, è un successo in cui tutti mettono qualcosa di importante.

“Posso solo fare i complimenti alla mia squadra perché loro sono in forma, stanno meglio di noi, ma siamo riusciti a vincere e ribaltare la differenza canestri", dice Jasmin Repesa a fine match. "Eravamo partiti bene poi abbiamo preso questo parzialone finendo il periodo con due falli. Ci hanno fatto male ma non ci siamo innervositi e nel secondo tempo abbiamo avuto energia anche se qualcuno era molto stanco come era normale che fosse per Sanders e Simon ad esempio. Ma Cinciarini e Hickman che hanno speso molto ultimamente hanno finito bene la gara ed era importante".

"Adesso possiamo programmare il futuro della stagione. Cinciarini è stato straordinario in difesa su Bramos e in attacco ha messo due canestri molto importanti. Tarczewski alcune cose le ha fatte bene. Altre meno perché è acerbo ma sono contento perché ha voglia e gioca per la squadra. Dobbiamo aiutarlo a crescere in fretta”, conclude il coach di Milano.

EA7 EMPORIO ARMANI MILANO-UMANA VENEZIA 88-80
20-25; 40-41; 64-61
MILANO: McLean 6, Fontecchio ne, Hickman 11, Raduljica 2, Macvan 20, Pascolo 6, Tarczewski 11, Toffali ne, Cinciarini 9, Sanders 12, Abass 7, Simon 4. All. Repesa
VENEZIA: Haynes 12, Ejim 7, Peric 17, Stone 3, Bramos 8, Tonut 10, Visconti ne, Filloy 11, Ress, Batista 12, Viggiano, McGee. All. De Raffaele

Articolo Originale

Rispondi