CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 10 APR – L'Italia è la quarta peggiore nella classifica Ue per la più lunga durata dei procedimenti civili, commerciali e amministrativi con 393 giorni in media nel 2015, contro i 395 giorni registrati in cause del 2010. Peggio del nostro paese fanno solo Cipro, Portogallo e Malta. Per le cause amministrative il tempo necessario sale a 1008 giorni, un primato di lentezza battuto solo da Cipro. L'Italia è invece ultima per il tempo di soluzione dei contenziosi: 527 giorni, in peggioramento rispetto ai 493 del 2010. I dati sono contenuti nello 'Eu Justice Scoreboard' 2017 presentato dalla Commissione europea. Le statistiche mostrano un decremento del numero di cause per l'Italia, passata dalle 6,9 per 100 abitanti del 2010 ai 5,7 del 2015. Per questo parametro l'Italia è al quindicesimo posto.

Articolo Originale

Rispondi