CONDIVIDI

(ANSA) – CAGLIARI, 10 APR – Ancora prescrizioni, questa volta mirate a colpire la parte violenta degli ultras, per i tifosi del Cagliari, in vista della partita di sabato 15 aprile con il Chievo, dopo la stretta decisa a seguito degli scontri avvenuti due settimane fa a Sassari che ha già portato al divieto di accesso allo stadio per chi è sprovvisto di tessera del tifoso e o per chi è in possesso dei voucher.
"È stata una pagina triste, non ci saremmo mai aspettati che potesse essere messa in atto da una tifoseria in questi termini – ha detto il questore di Cagliari Danilo Gagliardi a margine della festa della polizia – La risposta è stata durissima e incisiva. Sicuramente è un'operazione che non si ferma qui, avrà degli effetti chirurgici. Per quanto riguarda le prescrizioni – ha concluso – ci saranno degli aggiustamenti che serviranno a colpire esattamente i responsabili".

Articolo Originale

Rispondi