CONDIVIDI

Paradossale, forse impossibile, ma la Convention grillina di Ivrea organizzata con l'ipertrofico messaggio a titolo' Sum 01. Capire il futuro' voluta da Davide Casaleggio e il successivo cambio di direzione del lider maximo Beppe Grillo potrebbe aver decretato l'inizio del prossimo ridimensionamento delle aspettative di vittoria dell'intero movimento. E la sconfitta in tribunale di oggi di Grillo contro la sindaca di Genova può essere un ulteriore conferma del teorema.

CAMBIO DI STRATEGIA DI GRILLO

Cosa è successo? leggendo i giornali parrebbe nulla ma si capisce un pò di più navigando nel blog di Grillo.
Il lider scrittore sostiene come ora 'non sia più il tempo dei vaffaday o delle manifestazioni di piazza di carattere provocatorio, facili a sfogare la violenza, ma sia invece arrivato il tempo di disegnare il nostro futuro'.

Ma come la forza del movimento erano le manifestazioni oceaniche nelle piazze dove il comico Grillo dava il meglio di sé, solleticando tutte le viscere del paese 'incazzato' con un crescendo di attacchi per sfasciare e demonizzare tutto .

IL M5S E LA CAPACITÀ DI GOVERNARE

Ed ora invece sta pensando di fare solo qualche piccolo corteo e un po' di campagna per le amministrative?
Si pensa di far conoscere il movimento all'estero e, 'dulcis in fundo', sviluppare il movimento governista.

Ecco, ed è proprio qui che il movimento, per alcuni osservatori indipendenti, potrebbe perdere molti consensi.
Probabilmente, aldilà dei sondaggi, sta già cominciando a perderli.

Infatti i limiti del grillismo sono tutti emersi da quando si è passati dalla protesta pura ad un minimo di azione concreta di tipo governativo. Il M5S, proprio nell'azione di governo ha mostrato di avere ampi spazi di miglioramento.

A parte qualche momento di buon populismo sincero come la scelta dei parlamentari grillini di ridare parte dei loro stipendi per sviluppare imprenditorialità, i 5 stelle non sono mai riusciti a dare l'idea di essere capaci di saper 'manovrare la macchina'.
Anzi in alcuni casi hanno dimostrato il contrario.

IL LIDER MAXIMO GRILLO PERDE IN DEMOCRAZIA

Come, ad esempio in tema democrazia, quando il lider maximo ha deciso che non gli stava bene la candidata sindaca Kassimatis a Genova e al grido di 'credete a me' l'ha fatta 'cancellare politicamente'. Fortunatamente un paese democratico ha regole democratiche che hanno permesso proprio oggi di dare ragione alla sindaca votata democraticamente.
Oppure quando hanno avuto qualche esponente pentastellato con responsabilità di Governo importanti, come a Roma.

A questo proposito basta chiedere ad un qualsiasi romano di come si stia muovendo il loro sindaco Virginia Raggi per capire l'aria che tira.

Dal si ad uno stadio per la Roma che dovrebbe essere sostenuto da tre soggetti : AC Roma, Parnasi e Comune, tutti e tre finanziariamente debolissimi, o l'ultima inaugurazione della meravigliosa stazione museo della Metropolitana.
Unica al mondo per due caratteristiche : avere meravigliosi reperti archeologici e non avere, per il momento, i treni.

LA METRO A ROMA SENZA I TRENI

Insomma un cambio di direzione dei 5 stelle che potrebbe far emergere ancora di più i limiti sulla capacità di governare e quindi far riflettere i potenziali votanti.

Articolo Originale

Rispondi