CONDIVIDI

(ANSA) – BUDAPEST, 9 APR – Migliaia di persone hanno partecipato a Budapest alla marcia di protesta contro la legge, votata in settimana, che mira a far chiudere l'università Ceu, fondata dal miliardario filantropo George Soros a Budapest. I manifestanti hanno chiesto al presidente della repubblica Janos Ader di non firmare la legge. Il capo dello stato, in principio, potrebbe rinviarla al Parlamento o chiedere un controllo costituzionale dalla Corte.
L'intervento del governo di Viktor Orban per liquidare la scuola superiore di Soros, secondo i manifestanti, va contro la libertà degli atenei e contro il pensiero del liberalismo, dell'idea della società aperta, promossa da Soros nella regione, in contrasto con "lo stato illiberale" voluto da Orban. Secondo un portavoce governativo, la manifestazione è stata promossa "da agenti di Soros" che vogliono "far invadere l'Ungheria da migranti musulmani".

Articolo Originale

Rispondi