CONDIVIDI

Sfera Ebbasta ha iniziato con i graffiti, era solo un ragazzino e il suo nome d’arte nasce come tag. Oggi, invece, è diventato il golden boy della trap, e dalle periferie di Ciny è arrivato in cima alle tendenze YouTube e alle classifiche di Spotify. Non era mai stato sulla cover di Rolling Stone, e ora che come dice lui «il rap è il nuovo rock», gliene abbiamo date due.

Loading…

La copertina di Rolling Stone di gennaio con Sfera Ebbasta

«Siamo partiti dal niente con un passato particolare. […] Sono stato il primo a parlare di soldi. Una sorta di mio statement che ora è diventato di moda. Il rap old school era più impegnato? A me di quella musica non arrivava niente. […] Io di politica non so un cazzo. Tanto, capirci o non capirci, mi sembra solo che alla fine la prendano tutti nel culo», dice nell’intervista con il direttore Giovanni Robertini.

In redazione ci siamo scannati per scegliere la copertina giusta. Quindi ne abbiamo stampate due, da collezione

Quello che trovate su in alto è il backstage dello shooting realizzato da Fabio Leidi, che ha scattato le fotografie della nostra cover di gennaio. Il nuovo disco di Sfera, Rockstar, uscirà il 19 gennaio.

Leggi anche:

News Musica – Rolling Stone Italia

Loading…

Articolo Originale

Rispondi