CONDIVIDI

(ANSA) – GENOVA, 12 GEN – L' 'incidente' Modigliani "ci lascia profondamente amareggiati, ma riteniamo che avendo operato con le dovute garanzie la Fondazione, dichiarata nel procedimento dalla stessa Procura di Genova parte lesa, abbia nella vicenda ben poca responsabilità". Lo scrive il direttore di Palazzo Ducale Piero Da Passano che commenta così l'affaire delle 20 opere di Modigliani ritenute false e sequestrate durante la mostra a Palazzo Ducale.
"Credo non si possa negare che il Ducale di Genova abbia raggiunto un grado di riconosciuta autorevolezza" scrive Da Passano che ricorda il ruolo internazionale ricoperto da palazzo Ducale nel settore espositivo iniziato nel 1992 e proseguito con decine di mostre di altissimo livello come quella su Van Dyck, il Futurismo, L'Età di Rubens e mostre 'chiavi in mano' come l'esposizione blockbuster di Marco Goldin ('Van Gogh e il viaggio di Gauguin', record con 340 mila visitatori).

Articolo Originale

Rispondi