CONDIVIDI

Claudio Lotito avanza la sua candidatura per la presidenza della Federcalcio. Secondo quanto si apprende, il presidente della Lazio ha dichiarato in assemblea di avere il sostegno necessario di 11 dei 20 club, senza mostrare il documento con le firme, all'interno di una Lega Serie A spaccata, che non ha espresso un proprio candidato e probabilmente si aggiornerà la prossima settimana. Domenica scade il termine per la presentazione delle candidature per le elezioni federali.

I delegati della Lega nazionale dilettanti hanno indicato Cosimo Sibilia quale candidato alla carica di presidente della Figc in vista delle elezioni del 29 gennaio. La decisione di oggi sarà ratificata domani dall'assemblea della Lnd in programma a Roma: «Sono orgoglioso di questa investitura arrivata all'unanimità dalla componente numericamente più significativa della federazione», le parole dell'attuale numero uno della Lega nazionale dilettanti.

«L'assemblea non si è pronunciata su una candidatura né su una candidatura di appoggio, quindi il discorso è legato alla scadenza del 14 gennaio e si vedrà». Lo ha confermato il commissario della Lega Serie A, Carlo Tavecchio, dopo la riunione dei club sulle elezioni federali, in cui il presidente della Lazio ha dichiarato di avere il sostegno necessario di undici club su 20 per correre. «In assemblea – ha aggiunto Tavecchio – non sono state presentate candidature singole».

«Per la prima volta da un po' di tempo – ha sottolineato Tavecchio – la Lega Serie A si è fatta promotrice di incontri con le altre componenti per valutare le possibilità, per capire. Tutte le componenti hanno ringraziato per l'invito, hanno aderito e ognuno ha detto la propria a opinione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articolo Originale

Rispondi