CONDIVIDI

ESTERI Brexit, May da Juncker: c'è l'accordo Cosa prevede l'art. 50

(Immagine dal profilo Twitter della Commissione europea)

Pubblicato il: 08/12/2017 08:59

C’è l’accordo sulla Brexit. Lo ha annunciato il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker dopo l’incontro con la premier britannica Theresa May a Bruxelles. "E' stato un negoziato difficile, ma adesso abbiamo una prima svolta e siamo pronti a lavorare alla seconda fase dei negoziati immediatamente", ha detto Juncker, dicendosi "soddisfatto per l'accordo equo raggiunto con il Regno Unito".

"La Commissione Ue ha raccomandato oggi al Consiglio europeo di concludere che progressi sufficienti sono stati fatti nella prima fase dei negoziati sull'articolo 50 con il Regno Unito – si legge in una nota diffusa dall'esecutivo di Bruxelles – Sta adesso al Consiglio europeo il 15 dicembre decidere se sono stati fatti progressi sufficienti, permettendo ai negoziati di procedere alla seconda fase". In particolare, la Commissione "è soddisfatta che progressi sufficienti siano stati fati in ognuna delle tre aree prioritarie: diritti dei cittadini, dialogo su Irlanda/Irlanda del Nord ed accordo finanziario".

MAY – Per la premier britannica Theresa May, l'accordo raggiunto oggi a Bruxelles rappresenta "un miglioramento significativo" rispetto a quanto era stato concordato lunedì scorso ed "è nel migliore interesse del Regno Unito". May ha detto che l'accordo raggiunto con Bruxelles garantirà i diritti dei tre milioni di cittadini europei nel Regno Unito "sulla base della legge britannica e fatta rispettare dai tribunali britannici". I termini finanziari per l'accordo di divorzio sono "equi per il contribuente britannico", ha poi assicurato la premier, garantendo infine tra che l'Irlanda e l'Irlanda del Nord "non ci sarà un hard border", un ritorno ai confini, ma che questo non significa che l'Ulster avrà uno status speciale.

Rispondi