CONDIVIDI

L'attore di Suburra, serie e film, Adamo Dionisi, dopo una notte di violenze ed escandescenze viene arrestato. L’artista 52enne romano, ospite in questi giorni di uno stabilimento nella provincia di Viterbo, completamente ubriaco dopo essersi scolato una bottiglia di champagne, avrebbe dato in escandescenze, picchiando la ex, che si trovava nello stesso albergo per "l'estremo tentativo di una riconciliazione", e scagliandosi contro gli arredi dell’albergo.

Per bloccare Dionisi, ex capo tifoso della Lazio, non è bastato il personale dell’albergo, costretto a chiedere l’intervento del 113. Sul posto si sono precipitati i poliziotti della squadra volante della questura di Viterbo che lo hanno arrestato.

L'arresto e il rilascio

Questa mattina, difeso dall’avvocato Guido Conticelli, è comparso davanti al giudice Gaetano Mautone per l’udienza di convalida del fermo. Rimesso in libertà in attesa del processo per direttissima, rinviato al 19 gennaio, il giudice ha disposto il divieto di avvicinamento alla vittima.

Il 52enne sarebbe venuto a Viterbo per "riposarsi" alle terme durante il ponte dell’Immacolata, prima di recarsi in Francia dove dovrebbe girare un film. Adesso è accusato di lesioni, violazione di domicilio, perché l’aggressione sarebbe avvenuta nella stanza della donna, nonché di resistenza a pubblico ufficiale, per essersi scagliato anche contro i poliziotti intervenuti per calmarlo.

Diventa fan di Tiscali su Facebook

Articolo Originale

Rispondi