CONDIVIDI

CasaPound entra ufficialmente nel Consiglio Municipale di Ostia, e lo fa in pompa magna. Luca Marsella, accolto da una folla di residenti giunta ad applaudirlo di persona, assieme alla compagna Carlotta Chiaraluce (la più votata della storia del Municipio X), al segretario nazionale e candidato premier Simone Di Stefano, Davide Di Stefano responsabile del Blocco Studentesco, e Mauro Antonini, responsabile CPI e candidato presidente della Regione Lazio, ha preso possesso della sua postazione dalla quale promette un'opposizione serrata e combattiva.

In un post su facebook, Marsella ricorda che gli esponenti di CasaPound sono "gli unici rappresentanti di un territorio abbandonato dallo Stato ed oggi finalmente entriamo in quelle stanze". Numerosi gli applausi, le strette di mano, gli abbracci affettuosi dei tantissimi cittadini, simpatizzanti e curiosi raccoltisi spontaneamente per congratularsi con Marsella. Vista la grande partecipazione, molti sono stati i cittadini a rimanere fuori dal Consiglio che ospita solo ventisette posti per il pubblico. Dimenticate dunque le polemiche strumentali sugli Spada, la tartaruga frecciata fa il suo ingresso nel delicato mondo istituzionale di Ostia, e l'inizio non poteva essere più promettente.

Articolo Originale

Rispondi