CONDIVIDI

ROMA – Entro Natale anche l'Australia legalizzerà i matrimoni tra persone dello stesso sesso. L'annuncio è stato dato del primo ministro Malcolm Turnbull dopo la lettura dei risultati del referendum non vincolante con cui i cittadini hanno espresso il loro consenso alle unioni omosessuali. Ora il risultato dovrà essere recepito dal Parlamento, ma per le strade è già festa arcobaleno.

La consultazione è stata indetta via posta e ha visto vincere i sì con il 61,6 per cento delle preferenze, ovvero più di sette milioni di voti favorevoli. L'esito della consultazione, che ha registrato un'adesione al 79,5% (12,7 milioni di persone), non è vincolante e dovrà essere convertita in legge.

Tuttavia come sottolineato da Turnbull "ll verdetto è inequivocabile e praticamente unanime". "Gli australiani – ha detto il primo ministro – hanno votato sì per l'equità, per l'impegno e per l'amore. Ora spetta a noi fare il lavoro che ci hanno chiesto di fare".

Articolo Originale

Rispondi