CONDIVIDI

“In quella scuola si sono verificati troppi casi di tumore”. A lanciare l’allarme sulle pagine della Nuova Sardegna è Mario Sanna,direttore dei servizi generali e amministrativi alle scuole medie di Cabras dal 1983 al 2002. L’uomo, oggi in pensione, ha affermando di essere a conoscenza di almeno “22 casi di cancro, tra i quali almeno otto si sono rivelati mortali”, che hanno colpito persone che hanno lavorato nell'edificio delle scuole medie del paese in provincia di Oristano.

Un caso simile a Nuoro

“Questa cosa l'ho sempre avuta in testa. Precisamente da quando sono andato in pensione – racconta l’uomo al quotidiano – ma a dare una conferma ai miei sospetti è stato l’aver letto degli 11 casi di tumore all'ex provveditorato di Nuoro, che si sospetta collegato alla presenza di fibre di amianto nella pavimentazione in linoleum, e delle inchieste del pm torinese Raffaele Guariniello, sempre sui possibili rapporti tra il materiale da pavimentazione e il cancro”.

Il linoleum

"Fra le 22 persone ammalate c’è un’incidenza esorbitante di tumori all’apparato digestivo e urinario, 15. in totale". Per una questione di privacy , l’uomo ha deciso di non divulgare i nomi dei suoi ex colleghi che si sono ammalati. La causa di un numero così elevato di casi di tumore secondo il pensionato è da ricercare nel linoleum presente nei ballatoi, nella palestra e nell’aula magna. Ma non solo. “Quando lavoravo li anche i muri erano privi di intonaco con il rischio che eventuali sostanze tossiche presenti si diffondessero nell’aria”.

La testimonianza

La versione di Sanna è confermata anche da Giacobbe Sechi, che ha lavorato in quelle scuole medie come bidello fino al 2001. “D’estate il linoleum puzzava da morire, si sentiva fino al secondo piano racconta Sechi che nel 2000 ha iniziato ad avere problemi di salute. Da principio gli vennero diagnosticati 5 noduli benigni alla tiroide, tre anni dopo un tumore alla prostata. Poi nel 2016 il suo quadro clinico si è notevolmente aggravato. “Iniziai a soffrire di fortissime coliche , accompagnate da cali di peso, nausea, vomiti e diarrea. Mi decisi a fare la colon scopia mi trovarono un tumore maligno all’addome”. Sechi ha dovuto subire un delicatissimo intervento al colon destro e l’eliminazione di due linfonodi dall’intestino dove il cancro si stava espandendo.

La replica della preside

“Non abbiamo mai ricevuto nessuna segnalazione sull’incidenza di tumori fra i lavoratori della medie”. Respinge ogni tipo di allarmismo l’attuale preside dell’istituto comprensivo di Cabras, Marina Enna. “Spero che chi ha fatto questa denuncia abbia le prove di ciò che afferma”. In ogni caso continua la dirigente informeremo tutte le autorità competenti e faremo tutti gli accertamenti del caso”. Sorpreso della denuncia portata avanti da Sanna anche il sindaco di Cabras Cristiano Carrus che cautamente afferma: “Prendo atto di questa segnalazione, aspettiamo di avere più elementi per comprendere la situazione”.

Diventa fan di Tiscali su Facebook

Articolo Originale

Rispondi