CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 14 NOV – Mail, numeri di telefoni, ordinanze di servizio delle questure, buste paga e fotocopie di documenti di appartenenti a forze di polizia e forze armate: sono le centinaia di file che gli hacker di Anonymous avrebbero sottratto, secondo quanto loro stessi hanno annunciato, a ministeri, corpi dello Stato e istituzioni, nazionali ed europee. Tra i documenti anche uno scambio di mail tra funzionari di palazzo Chigi e appartenenti alle forze di polizia relativa alla visita del premier Gentiloni domani a Bologna. "Al momento non sono state evidenziate ulteriori compromissioni di sistemi informatici istituzionali" dice la Polizia sottolineando che i documenti sono stati sottratti dalle "caselle mail personali di un dipendente della Difesa e di un appartenente alla Polizia". La Postale ha scoperto 3 giorni fa l'intrusione.
Tra i documenti scaricabili anche le frequenze radio concesse all'Italia per le comunicazioni di sicurezza del premier in occasione della visita a Bruxelles dal 19 e 20 ottobre scorsi

Articolo Originale

Rispondi