CONDIVIDI

L'originale della copertina di "Asterix ed il Giro di Gallia" del 1963, quinto episodio della guerra degli "irriducibili" galli contro i romani, è stato battuto all'asta per 1,4 milioni di dollari, oltre sette volte il prezzo previsto dalla casa Drouot a Parigi. Copertina realizzata dal disegnatore Albert Uderzo e co-firmata dallo sceneggiatore Rene Goscinny, deceduto nel lontano 1977, la vera anima geniale delle storie del minuto ma fumantino Asterix e del "corpulento mai grasso" Obelix, caduto da bambino nella pentola della pozione magica – che garantisce forza sovrumana – del druido Panoramix.

A 1,2 milioni di euro è stata battuta invece un'altra copertina, quella di "Asterix e lo scudo degli Arverni". L'iniziativa sembra una iniziativa pubblicitaria per la pubblicazione la prossima settimana del 37esimo episodio (apocrifo, dopo la morte di Goscinny, questa sarà la quarta storia neanche disegnata fromalmente da Uderzo): "Asterix e la corsa d'Italia". Dalla sua prima comparsa (1961) gli album di Asterix tradotti in 111 lingue (incluso il latino) e sono stati venduti in tutto il mondo in 370 milioni di copie, di cui 5,5 milioni in Italia. La sua impronta cosi' francese, o meglio iper-europea ha fatto si' che malgrado i tentativi ripetuti, non abbia mai avuto successo negli Usa.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it

Articolo Originale

Rispondi