CONDIVIDI

(ANSA) – ROMA, 13 OTT – Un sacerdote italiano della diocesi di Roma è stato sequestrato ieri in Nigeria. Sull'accaduto è già stata allertata l'unità di crisi della Farnesina e la Procura di Roma, gruppo Antiterrorismo, ha aperto un fascicolo di indagine.
In base a quanto si apprende, il sacerdote è stato bloccato ieri, insieme ad altre 4 persone, mentre si stava recando a Benin city, nel sud della Nigeria. I quattro sono stati fermati da un gruppo armato che li ha rapinati di tutti i loro averi e ha rapito il sacerdote che si trova in missione in Nigeria da tre anni. L'indagine della Procura di Roma è affidata al pm Sergio Colaiocco.
"Papa Francesco è stato informato del sacerdote italiano rapito in Nigeria, don Maurizio Pallù, e sta pregando per lui".
Lo riferisce via Twitter il direttore della Sala stampa vaticana, Greg Burke.

Articolo Originale

Rispondi