CONDIVIDI

ROMA – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha firmato un ordine esecutivo per iniziare il processo di cancellazione e sostituzione dell'Obamacare: la legge sanitaria voluta da Barack Obama nel 2010. Dopo i fallimenti dal partito Repubblicano al Congresso, il Tycoon ha deciso di ricorrere al suo potere esecutivo per affossare – o almeno indebolire – la riforma simbolo del suo predecessore.

"Sara un sollievo per milioni di persone", ha detto il Presidente prima di aggiungere che il suo provvedimento "aumenterà competizione, opzioni e accesso, diminuendo i costi delle polizze". Per far ciò ordinerà alle agenzie federali di fare il possibile per aumentare la vendita di piani assicurativi economici, ma con minori coperture. Una mossa che potrebbe incontrare l'opposizione di associazioni mediche, gruppi di consumatori e anche assicuratori.

Secondo i democratici, i cambiamenti apportati da Trump, con l'aiuto, tra gli altri, del senatore Rand Paul, creeranno delle nuove opzioni più economiche per i ricchi, facendo invece aumentare i costi per i malati e destabilizzando il mercato delle assicurazioni creato dall'obamacare.

· COSA PREVEDE L'ORDINE ESECUTIVO
Il provvedimento di Trump riduce alcuni standard imposti dall'Affordable Care Act di Obama In base al provvedimento, le piccole aziende potranno, ad esempio, formare associazioni – anche superando i confini tra i vari stati dell'Unione – per creare piani sanitari comuni alternativi a quelli dell'Obamacare, ottenendo così lo stesso potere contrattuale delle grandi aziende.

"I costi dell'Obamacare sono stati oltraggiosi, questa legge invece non costerà praticamente nulla al governo statunitense. La gente però avrà una grande, grande assistenza sanitaria. Creeremo una competizione eccezionale e si abbasseranno i prezzi".

In queste settimane the Donald non aveva nascosto la frustrazione per i fallimenti del suo partito: dopo l'ultima fumata nera, il Tycoon era arrivato a minacciare un compromesso con i democratici qualora i repubblicani non fossero riusciti ad abrogare il testo di Obama. Il presidente ha poi annunciato che ci saranno altri provvedimenti nei prossimi mesi per modificare l'Obamacare.

Articolo Originale

Rispondi