CONDIVIDI

Le azioni bancarie fanno chiudere in rosso la giornata di Piazza Affari con l’indice Ftse Mib -0,68% a 22.398 punti e All Share -0,58%.

Male gli istituti di credito a partire da Banco Bpm che cede il 3,57%, seguito da Ubi -3,33% e Bper -2,94%. Perdite più contenute per Unicredit (-1,33%) e Intesa Sanpaolo (-0,97%). Nel risparmio gestito Azimut cala del 3,61%.

Nel comparto dell’industria Fca cede l’1,06%, Cnh Industrial lo 0,59% e la controllante Exor l’1,70%. In ribasso anche le azioni del settore energia con Enel -0,58%, Eni -0,43%, A2A -0,21%, Saipem -0,63%. In controtendenza Snam (+0,24%), Italgas (+0,38%) e Buzzi (+0,61%).

Perdite per Telecom (-1,69%) e Mediaset (-1,70%) e nel lusso Luxottica (-2,10%), Moncler (-0,98%) e Salvatore Ferragamo (-1,70%) mentre Ynap strappa un +0,09%.

In netta controtendenza Campari che sale del 3,01% a 6,51 euro per azione dopo aver raggiunto un massimo di 6,57. La società, che la settimana scorsa ha annunciato la vendita di Lemonsoda, beneficia anche delle buone previsioni sui conti trimestrali di alcuni analisti.

Licenza Creative Commons
Alcuni diritti riservati.Articolo Originale

Rispondi