CONDIVIDI

Il Consigliere Romano Alfieri ha rassegnato, per motivi personali e con decorrenza immediata, le dimissioni dalla carica di componente del Consiglio di Amministrazione di Credito Emiliano S.p.A. (CREDEM).

In proposito, si fa presente – in conformità a quanto richiesto dalle “Istruzioni al regolamento dei mercati organizzati e gestiti da Borsa Italiana S.p.A.” – che Romano Alfieri era stato qualificato quale “consigliere non esecutivo”, “non indipendente” ai sensi dell’articolo 148, comma 3, TUF e ai sensi dell’articolo 3 del Codice di Autodisciplina delle società quotate. Lo stesso non era componente di Comitati interni. Al Consigliere Romano Alfieri vanno i ringraziamenti della Banca per la preziosa e appassionata collaborazione prestata dal 1992 ad oggi e per la grande vicinanza che manterrà con il Gruppo.

Articolo Originale

Rispondi