CONDIVIDI

Il Parlamento dell'Iran ha approvato lo stanziamento aggiuntivo di 520 milioni di dollari per sviluppare il programma nazionale missilistico, con l'obbiettivo dichiarato di "combattere l'avventurismo e le sanzioni di Washington" e "incrementare le operazioni all'estero delle guardie rivoluzionarie del Paese". La decisione suona come risposta politica alle sanzioni Usa annunciate a luglio dall'amministrazione Trump contro il programma missilistico iraniano. "Gli americani devono sapere che questa vuole essere una nostra prima mossa per far fronte ad azioni terroristiche e avventurose dagli Stati Uniti nella regione", ha dichiarato senza mezzi termini il presidente del Parlamento iraniano Ali Larijani, dopo aver annunciato un più complessivo pacchetto di misure difensive e militari che sta per essere messo a punto a Teheran.

Articolo Originale

Rispondi